Notizie

Il mondo dell Università riconosce il Giardino La Pìca


Il giardinoIl giardinoIl giardino

La LEGGE 6/2000, che prevede Iniziative per la diffusione della cultura scientifica, ha permesso alla Associazione la Pìca una collaborazione con l' UNIVERSITA' DI MODENA E REGGIO EMILIA , in particolare col DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA VITA – ORTO BOTANICO di cui è responsabile il prof. Daniele Dallai (Dipartimento di Scienze della Vita – sede Orto Botanico) , promotore del progetto dal titolo : ORTO BOTANICO E TERRITORIO: COLLEZIONI BOTANICHE E BIODIVERSITÀ VEGETALE NEI TERRITORI DELL'EMILIA della durata di 18 mesi.

L'iniziativa coinvolge L Università di Modena e REGGIO Emilia,(Orto Botanico) L'Università di Parma (Orto Botanico) e l'Associazione Onlus La Pìca Giardino Botanico.

Essere chiamati a far parte di un progetto universitario rivolto al MIUR ha riempito di entusiasmo i volontari della associazione la Pìca in un momento in cui personalmente e nella loro vita sociale stanno incontrando tutte le difficoltà legate alla nuova, triste consapevolezza di vivere in una zona sismica.

Il progetto, partito lo scorso Maggio 2013, è in corso di realizzazione, e viene portato avanti, per la parte riguardante la Pìca, grazie alla energia dei volontari, sotto la supervisione del Prof. Daniele Dallai.

Uno degli obiettivi era la realizzazione di una zona di 'accoglienza 'Il laboratorio del giardiniere' per cui, dopo aver realizzato una platea di sottofondo essendosi rese disponibili due strutture in legno,(concesse dal comune di Mirandola, precedentemente rifugio per terremotati),e con il contributo di Federparchi e Fondazione Cassa di Risparmio di Mirandola, i volontari hanno provveduto in proprio allo smontaggio, confezionamento e trasporto in loco delle 'casette'. Una volta giunte sul luogo le casette sono state rimontate a una certa distanza e poi collegate tra loro con altro legno e terminate utilizzando quasi esclusivamente materiale di recupero.

Oggi la struttura è finita e permette di

  • Accogliere visitatori, (prenotati per la prossima primavera circa 800 bambini)
  • adolescenti di scuola superiore in stage (progetto provinciale 'giovani all arrembaggio')
  • adulti in lavoro protetto
  • laboratori per ragazzi di scuola media
  • organizzare eventi , feste, mostre.

A seguito del progetto MIUR Docenti dell ' Università di Modena e Reggio Emilia e Parma hanno fatto visita al giardino la Pìca proponendo collaborazioni. grazie a loro i volontari giardinieri della onlus la Pìca hanno la possibilità di qualificare il proprio impegno con strumenti attualissimi che consentiranno oltre che di accogliere studenti e visitatori del giardino botanico interessati all' osservazione delle piante presenti grazie a un dispositivo elettronico e ad un programma che guida all osservazione scientifica delle piante presenti.

E' stata realizzato un depliant che illustra brevemente il giardino.

Si sono effettuati laboratori didattici ed altri sono in programma: il 6 Aprile, in occasione dell Iniziativa 'Musei da gustare il giardino sarà aperto dalle 15 alle 19 e due laboratori potranno essere seguiti alle 16 e alle 17,30.

E' in corso anche una campagna di sensibilizzazione rivolta a scuole.

Presto sarà pronti anche una serie di cartelli per i percorsi botanici che guidano chi voglia passeggiare in autonomia per i 3 km di sentieri senza rinunciare a conoscere le piante.

Grazie al MIUR e all' Università di Modena e Reggio Emilia e Parma, al Magnifico Rettore Aldo Tomasi ha approvato il progetto redatto dal prof Daniele Dallai dell Università di Modena e Reggio Emilia che ha sempre sostenuto con il suo entusiasmo e competenza i volontari della Pica.
Grazie al prezioso contributo di Federparchi e della Fondazione Cassa di Risparmio di Mirandola, grazie al sostegno dei comuni di Mirandola e San Felice sul Panaro, alla provincia , al Cea La Raganella, grazie alle tantissime ore di lavoro dei volontari della associazione ONLUS il giardino la Pìca è più completo..e vi aspetta per la Festa al Giardino che si terrà il prossimo 25 Maggio (tenete d'occhio il sito www.giardinolapica.it per il programma preciso.

I volontari credono che il mondo possa cambiare in meglio con l impegno personale di ognuno …chiunque condivide questa idea può decidere di unirsi a loro o sostenerli dedicandogli il 5 permille delle tasse che si pagano comunque, il codice fiscale da indicare nella casella del sostegno al volontariato e altre associazioni non lucrative e' : 910 237 303 68.
Grazie tante a tutti coloro che hanno collaborato!
Giorgio Cavazza e i volontari della Associazione ONLUS La Pìca Giardino Botanico